Marta Gierut

Marta Gierut è nata a Pietrasanta (Lucca) nel 1977 ed è deceduta per propria volontà a Massarosa nel 2005. Allieva del pittore e scultore Franco Miozzo (1909-1996), ha frequentato dapprima l’Istituto Statale d’Arte “Stagio Stagi” di Pietrasanta, quindi l’Accademia di Belle Arti di Carrara (discutendo nel 2000 una tesi proprio su Franco Miozzo). Conoscitrice dell’opera dei vari Majakovskij, Van Gogh, Hesse, Giovanni Paolo II, Piero Bigongiari (al quale ha fatto nel 1995 una scultura-ritratto). Sue opere sono state acquisite da alcune istituzioni pubbliche italiane quali il prestigioso Museo dei Bozzetti di Pietrasanta in cui è stabilmente conservato il gesso originale della scultura “Omaggio a Marco Pantani”, il Museo della Resistenza del Comune di Stazzema, il Museo della Carta di Pescia, il Telesiamuseum di San Roberto, i Comuni di Forte dei Marmi e Cascina. Suo è il monumento intitolato “Il volto e la maschera” posizionato in Marina di Pietrasanta (Lucca), lato via E. Pea, inserito nel “Parco della Scultura” che ha tra l’altro lavori di Fernando Botero, Pietro Cascella, Novello Finotti, Jean Michel Folon, Franco Miozzo, Igor Mitoraj, Junkyu Muto, Viliano Tarabella, Marcello Tommasi, Kan Yasuda e altri (vedasi www.museodeibozzetti.com). Tra le  pubblicazioni di Marta Gierut i volumi editi dal Comitato che la ricorda “Camminando in un’Anima” e “In Franco Miozzo”, nonché l’E-book “La valigia. Trentacinque poesie” reperibile su youtube. E’ dell’autunno 2012 il suo libro “Il volto e la maschera., poesie e opere” (Editoriale Giorgio Mondadori, Milano) di cui www.cairoeditore.it/libri (cataloghi d'arte).